mercoledì 26 dicembre 2012

E sotto la suola...

In principio furono le pumps di Loubotin con la suola rossa, poi arrivò Taylor Says e il mondo prese nuovi colori...Certe volte anche sotto la scarpa più seriosa si nasconde un tocco di follia.

Anchors Away


Anchors Away


Hells Bells


Melons  Melons


Monarchie    Monarchie


Smiles

Aria profumata e ... colorata

Quanti regali quest'anno...
Tanti e molto belli, ma non tutti costosi.
Mi ha colpito molto quello ricevuto da una collega: un'idea carina e innovativa.
Ho capito che era una candela appena ho preso il pacchetto in mano, era speziato, decisamente inebriante.
Mi aspettavo la solita candela decorativa e decisamente inutile, ma ho scoperto che era molto di più.
Il bicchiere che la contiene è in vetro e non in plastica, decisamente molto bello.
E cambia colore per giunta. Le istruzioni lo dicevano chiaramente. Non ho ancora capito esattamente come avvenga questa magia ma posso garantire che la pubblicità in questo caso non è per niente ingannevole.
Credo che all'interno contenga un qualche meccanismo che una volta accesa la candela cambia continuamente colore passando dal rosa all'arancio, dal blu al verde. Intendiamoci, niente di eccessivamente soft, ma veri e propri cambi di colore.
Un bellissimo regalo che io ho messo in bagno ma che starebbe benissimo anche in soggiorno o in cucina.
Ho proprio intenzione di prenderle delle altre e consiglio anche a voi di regalarle perchè saranno certamente gradite.

domenica 23 dicembre 2012

SE TI ABBRACCIO NON AVER PAURA.

Un padre e un figlio. Franco e Andrea.
E una moto.
E un viaggio su e giù per l'America.
Alla scoperta del mondo.
Niente di particolare probailmente, se non fosse per un piccolo dettaglio. Andrea è autistico.
Subito la mente vola a persone incredibilmente dotate per i numeri e chiuse in un mondo tutto loro. Ma mai la verità è stata più lontana.
All'epoca del viaggio Andrea ha sedici anni e tutta la voglia di essere normale, di sfuggire da quella malattia che lo tiene sospeso tra due mondi: il nostro e il suo.
E Franco con tanto coraggio e un pizzico di follia decide si può fare, si può partire per un'avventura del genere, senza pensarci troppo su, guidato dall'amore per questo figlio così diverso.
Il programma era di partire da Miami e arrivare in moto a Los Angeles, ma la vita certe volte prende pieghe differenti e così si scende un po' più giù, fino al Messico, e da qui fino al Brasile. Perchè fare quel passo in più, senza pensarci troppo certe volte è la cosa migliore che possa capitare. E allora gli occhi si aprono e il cuore è pronto ad abbracciare nuove persone con le loro culture e tradizioni. Abbracciare come fa Andrea, che con un gesto così semplice capisce le persone e decide se gli vanno a genio o no. Abbracciare così, senza un motivo comprensibile per noi, ma che per lui è un modo di comunicare.

Ho divorato il libro in pochi giorni e ho riflettuto molto sulle parole scritte da Ervas, che poi altro non sono che la messa in stampa dei racconti di Franco Antonello. Cosa farei io se ricevessi una notizia come quella che ha ricevuto Franco 18 anni fa? Avrei il coraggio di reagire?
Vale la pena porsi la domanda e cercare di darsi una risposta con tutta l'onestà di cui si è capaci. Perchè non sappiamo mai cosa ci riserverà il futuro.

Omologazione femminile

Nonostante nel mondo esistano tante bellissime borse ancora non riesco a spiegarmi perchè tante ragazze vadano pazze per borse di infima qualità che costano un occhio della testa. Giro per strada e vedo orde di ragazze omologate a un unico marchio. Tutte uguali, non le distingui l'una dall'altra.
In principio furono le borse Guess: duecento modelli ma alla fine tutte uguali con quel tessuto stampato che ormai alla sola vista mi viene il vomito. Ma ora che Guess lentamente decade ecco impossessarsi del primato il marchio Liu Jo, l'ennesima cafonata nel mondo della moda.



Guardate bene questa borsa. Bella vero? Bello il colore, il manico borchiato e anche il cornetto dorato che pende dalla chiusura. A prima vista sembra morbidissima e costa (solo) 150 euro circa con variazioni a seconda del modello scelto. 
Poi vai a leggere bene la descrizione sul sito e leggi che è fatta in eco-nappa. E che cazzo vuol dire?
Sappiamo tutte che la nappa è un tipo di pelle morbidissima, ma la versione eco? Bè mi spiace deludervi ma non è altro che plastica. E come tutti i materiali eco-pelle destinata a durare per un periodo limitato di tempo passando ovviamente per la tremenda fase dello "spellicciamento", ovvero il lento rovinarsi del manico in primis e del resto della borsa poi. Alla fine purtroppo il suo destino è la pattumiera.

Ora la domanda più importante. Ne vale la pena? Se cercate una borsa bella, comoda e sfruttabile quotidianamente la mia risposta è decisamente no. Ma se la volete per tenerla nell'armadio e tirarla fuori una volta ogni tanto per un'occasione più importante si può fare, ma per quel prezzo si può trovare qualcosa di meglio.

E visto che ci sono vi faccio vedere anche qualche altro dei modelli tanto in voga ultimamente. Vi volete omologare anche voi? Compratene una.

  


Borse Liu Jo : prezzi delle it bag

giovedì 13 dicembre 2012

Nuove creme mani KIKO

Che sia una fan del brand KIKO non è una novità per chiunque abbia letto il mio blog anche solo di sfuggita, e sapete perchè? Perchè la bellezza e la qualità non sono appannaggio solo dei grandi marchi che accompagnano i lori nomi altisonanti a prezzi spesso molto elevati.
Inoltre KIKO si sta allargando sempre più, creando linee interessanti che non riguardano necessariamente i cosmetici, ma anche altri prodotti di bellezza indispensabili in qualunque beauty-case.

E' il caso delle nuovissime creme per le mani.
Ce ne sono addirittura tre, ognuna creata per specifiche esigenze, affinchè si possa acquistare il prodotto più adatto ai propri bisogni.

Anti-Age Hand Cream








La crema mani nutriente anti età è adatta alle pelli mature che necessitano di un'idratazione più profonda.







Hydrating Hand Fluid







Per le più giovani c'è la crema idratante levigante che con una texture molto leggera garantisce una protezione duratura nel tempo, soprattutto ora col freddo invernale.






Intensive Hand Balm








E infine c'è il balsamo intensivo, perfetto per la pelle screpolata che urge un trattamento che dia subito sollievo ripristinando il film idrolipidico della cute.

domenica 2 dicembre 2012

Laetitia Casta per H&M

Quando vado da H&M compro di tutto senza nessun problema:calze, scarpe, borse e vestiti.
Tutto tranne l'intimo perchè non trovo mai il modello adatto a me.
Poi sfoglio una rivista e vedo che H&M per la campagna pubblicitaria della nuova linea di intimo ha scelto come testimonial Laetitia Casta, una donna vera, con un corpo vero, capace di rendere qualunque capo apettibile anche per noi comuni mortali.
Splendidi reggiseno e mutandine che per una volta lasciano nei cassetti i soliti perizomini striminziti.
I prezzi come al solo sono più che bassi, sono ridicoli!
Il mio unico cruccio resta sempre il solito, ovvero che ancora H&M non ha aperto a Cagliari, ma sarò paziente!

 


 


 


 

 

 





lunedì 26 novembre 2012

Croce e delizia, i regali di Natale

Memore della terribile esperienza dell'anno scorso, stavolta ho giocato d'anticipo.
Ho già comprato quasi tutti i regali di Natale e onestamente ne vado molto orgogliosa.
Mentre gli altri affolleranno i centri commerciali e le vie del centro io me ne starò a casa davanti al camino, possibilmente con una tazza di tè bollente in mano, a leggere riviste o guardare la tv.
Che poi diciamocela tutta, giocare d'anticipo è produttivo anche dal punto di vista economico: c'è più tempo per pensare e si evita di comprare regali orrendi che andranno improrogabilmente cambiati prima di Capodanno, raddoppiando il trauma delle file alle casse e dei parcheggi presi d'assalto da altri compratori dell'ultimo momento.
I regali vanno fatti col cuore è vero, ma certe cose che ho ricevuto nel corso degli anni me le ha rigettate indietro anche la pattumiera, perchè anche lei ha una sua dignità e si rifiuta di accogliere nel suo ventre oggetti ripugnanti che non regalereste neanche al vostro peggior nemico.
Ecco perchè sono una fan degli oggetti utili che costano poco.
Il regalo è gradito, si spende poco e si fa comunque bella figura.

Uno dei luoghi dove cerco più spesso regali è la libreria. Per carità, quasi nessuno dei miei conoscenti si degna di aprire un libro da almeno 5 anni, per cui mi butto sull'oggettistica, scovando spesso delle idee geniali a cui non avrei mai pensato.
Le librerie Feltrinelli per esempio hanno uno spazio dedicato a gadget fantastici che possono diventare splendidi doni natalizi se abbinati alla persona giusta.
Vi do qualche idea:

Porta elastici rosso

 Il porta elastici sembra una cazzata micidiale, ma io sfido qualunque ragazza ad affermare di non aver mai perso un elastico per capelli in vita sua. Io li compro e li perdo dopo averli usati una sola volta. E' sistematico. Compro e perdo.
Invece adesso c'è l'omino con la testona su cui infilare i nostri fermacapelli senza correre il rischio che vadano perduti. Ammettiamolo, ha il suo perché.





Custodia con scomparti interni Cm 21x16,5  Custodia imbottita per Componenti elettronici Cm21x26  Custodia porta liquidi Cm 19,5x29,5 Custodia medicine e cosmetici Lui Cm 26,5x18
Anche questi sembrano oggetti perfettamente inutili, ma qualunque viaggiatore seriale sarà ben felice di riceverli. Non sono altro che bustine adatte a contenere, nell'ordine: gioielli, componenti elettronici (come i caricabatterie di cellulare, tablet, ecc), liquidi, e accessori da uomo. Tutto ben differenziato e ordinato, così da trovare qualunque cosa facilmente. E ve lo dice una che per trovare il carica batterie del telefonino ha dovuto buttare all'aria tutto quello che c'era in valigia, salvo poi accorgersi che l'oggetto cercato era in borsetta...

Peccato che non ho il tempo di farvi vedere altre cose...
Fatevi un salto in libreria però, ne vale la pena.

giovedì 22 novembre 2012

Dalani.it articoli per la casa e mobili, e altro...

E' proprio da tanto che non scrivo un post su questo blog e me ne scuso, ma il tempo è tiranno e non sempre riesco a trovare qualche minuto per ragionare su quello che leggo sulle riviste e sul web.
Ma ora, con la lavatrice che gira e il brodo sul fuoco, ho tutto il tempo di stare seduta al tavolo della cucina con il mio mini pc davanti a parlarvi, come al solito, delle cose che mi piacciono.

Ultimamente seguo con interesse un sito fantastico che funziona un po' come Privalia, permettendo di comprare a prezzi scontati articoli per la casa e mobili molto interessanti a prezzi allettanti. Parlo di Dalani.it. Basta iscriversi e ogni pochi giorni arriveranno le offerte che potrete visualizzare poi sul sito.
Io oggi ho adocchiato un paio di cosette che mi piacerebbe molto avere, e ve le mostro volentieri, se vi piacciono fate un salto sul sito e sognate come faccio io.

 Ispirazioni Industrial
V Dinastía

Decorazioni Country


lunedì 12 novembre 2012

WIsh list natalizia

Ho un armadio pieno di borse, ma questo non mi impedisce di desiderarne continuamente delle altre.
Anche se in inverno alla fin fine uso sempre le stesse per evitare di sporcare quelle più chiare.
Era da tanto che non davo una sbirciata al sito Accessorize e ancora una volta sono rimasta affascinata da accessori molto belli che probabilmente finiranno nella mia wish list dei regali di Natale, ma non trascuro neanche di ordinare qualcosa on line proprio per fare i regale alle amiche..
Riuscirei a cavarmela spendendo poco e facendo pensieri proprio graditi.



borse da giorno Accessorize







borse da sera accessorize



borse da giorno Accessorize

domenica 4 novembre 2012

Il quaderno di Maya di Isabel Allende

Amo in modo viscerale ogni libro di Isabel Allende da quando vari anni fa' ho preso per la prima volta in mano LA CASA DEGLI SPIRITI, il suo romanzo d'esordio. Da allora non me ne sono lasciata sfuggire neanche uno, e siccome ero solo un'adolescente squattrinata la biblioteca mi permetteva di prendere in prestito i romanzi che tanto mi facevano sognare. 
Ma lasciando i sentimentalismi da parte ammetto di aver aspettato parecchio a leggere "Il quaderno di Maya" nonostante giacesse nella mia libreria dal Natale scorso; forse aspettavo solo il momento opportuno per potermi dedicare a una lettura che sapevo mi avrebbe entusiasmato sin dalla prima pagina. Non mi sbagliavo.


Maya inizia a scrivere su un quaderno regalatole dalla nonna mentre si trova a Chiloè, in Cile. 
E' ospite di Manuel Arias, un amico della nonna che ha acconsentito a prendersi cura della ragazza fino a quando non si fossero calmate le acque negli Stati Uniti.
Infatti è ricercata dall'FBI. 
Qui, sulla piccola isola Maya è al sicuro, e può riordinare idee e ricordi su quello che è stato il suo passato. Dall'infanzia felice trascorsa con i nonni perchè il padre, pilota d'aerei, era sempre in giro per il mondo all'adolescenza sconvolta dalla morte del suo Popo, che la farà cadere in un baratro di depressione. Da qui all'abuso di alcol e stupefacenti il passo è breve, e quando se ne accorge la nonna manda Maya in una comunità di recuperò in Oregon, affinchè la sua adorata nipote possa ravvedersi e ritrovare la strada giusta.
Purtroppo Maya vive un dolore troppo forte e in un momento favorevole scappa dalla comunità e finisce a Las Vegas dove sfiorerà la morte più di una volta.
Fortunatamente durante il suo periodo nero la ragazza incontra anche amici in grado di aiutarla a tornare a casa, disintossicarsi, e infine scappare in Cile.
La storia passata e quella presente di fondono in un racconto avvincente che spinge i più curiosi come me a divorare il libro in pochi giorni, spinti a capire cosa abbia combinato Maya, perchè l'FBI la cerchi e soprattutto come saprà gestire l'arrivo dell'amore su un isola al largo del Cile mentre coabita con un vecchio brontolone, un cane e due gatti strampalati.

Potrei raccontarvi tutta la storia, ma non vale la pena dirvi come finisce un racconto del genere, vi perdereste tutto il gusto della narrazione.
Leggetevi il libro e se vi va regalatelo a qualche nipote e/o figlia adolescente, sicuramente sapranno apprezzare.

lunedì 29 ottobre 2012

E se risparmiassimo per i regali di Natale?

Sono consapevole che Natale è ancora molto lontano ma non voglio ridurmi a comprare i regali all'ultimo momento vagando per centri commerciali tra orde di famiglie urlanti che come me si accingono a completare gli ultimi acquisti per le feste. 
Credetemi, l'ho già fatto l'anno scorso e non vorrei ripetere l'esperienza.
Tra l'altro la fretta è una cattiva consigliera e spesso si rischia di spendere più di quanto si dovrebbe e/o vorrebbe.
Quest'anno mi porto un po' avanti col lavoro e vi dirò di più: compro on line.
Già l'anno scorso sul sito MONDOGIFT ho preso un orologio molto bello per mia madre spendendo una sciocchezza. Ve lo consiglio vivamente: grandi marche a prezzi bassissimi e spedizioni molto rapide. In un paio di giorni avrete i vostri acquisti a casa libere di visionare tutto con la massima calma, ed eventualmente, di restituire gli articoli se qualcosa non dovesse piacervi.



DETAILS GIOIELLI COLLANA GRACE DONNA LADY FJ0001

Per intenderci questa collana è in vendita a 5 euro.
Vi viene in mente qualche amica a cui piacerebbe riceverla? A me più di una...


BREIL GIOIELLI ORECCHINI DUPLICITY MADREPERLA TJ1025                                BREIL GIOIELLI BRACCIALE DUPLICITY MADREPERLA TJ1027

Orecchini (14 euro) e bracciale Breil (13 euro)


KRIS GIOIELLI BY REBECCA COLLANA CUORE AMORE + SHOPPER

Collana Kris a 3,99 euro. Un'affare incredibile.

Probabilmente tra qualche settimana inizieranno a riassortire lo shop per le festività, state attente, tenete d'occhio il sito e buone spese.



venerdì 26 ottobre 2012

Halloween costumes 2012

Non amo vestirmi a maschera, neanche a Carnevale. Figuratevi quanto posso amare Halloween...
Anche se adoro l'atmosfera un po' dark, guardare i film horror e fare scherzi terrificanti agli amici.
Mi piace molto meno rispondere al citofono a ogni ragazzino in preda all'acne giovanile che vestito come uno zombie cerca di estorcermi caramelle e dolciumi che ogni anno mi dimentico di comprare, così posso essere ricattata al ritornello di "DOLCETTO O SCHERZETTO".
Quest'anno giuro che il primo intenzionato a lanciarmi uova contro il muro di casa finisce sbranato dai cani, o peggio potrei aprire la porta all'improvviso armata di mannaia da cucina e spaventarlo a morte.

Comunque per chi fosse interessato a passare la serata in qualche discoteca  o festa la scelta del costume resta l'argomento focale di tutta la questione.
C'è chi si crea da solo il proprio abito racimolando accessori e abiti frugando nell'armadio di parenti e amici e chi invece preferisce acquistarlo.
Ho fatto un giro in rete e ne ho trovato alcuni veramente fantastici.

La tradizione vorrebbe che ci si mascheri in modo mostruoso e a sfondo più o meno mortuario, tipo streghe, zombie, fantasmi, spose sgozzate, ecc... ma ormai i tempi sono cambiati e ogni tipo di costume è bene accetto, anche se ammetto di essere molto tradizionalista da questo punto di vista.
Basta con i soliti  travestimenti ormai triti e ritriti, scegliete qualcosa di veramente originale.

Costume BLOODY NURSE BETTY
www.tuttocostumi.it



Costume da Mummia Egiziana EGYPTIAN MUMMY
www.tuttocostumi.it

Costume reginetta del ballo studentesco zombie
www.tuttocostumi.it

Costume CLOWN DELL'INFERNO adulto
www.tuttocostumi.it







Costume Pupazzo Saw L'enigmista
www.comicstore.it
Costume Hellraiser Pinheand Halloween
www.comicstore.it