venerdì 31 agosto 2012

PrimaDonna: ultimissimi saldi

La settimana scorsa me ne sono andata un po' a zonzo per negozi, sperando di riuscire ad accalappiare qualche avanzo di saldo in giro. Vestiti, camice, magliette, e affini: zero. Non si trova più nulla. 
Ma in quanto a calzature c'è solo l'imbarazzo della scelta soprattutto perchè è in questo periodo che si riesce a pagare le scarpe per il loro valore reale senza farsi fregare. Sono entrata da Cinti e ho visto le decollète comprate a 80 euro questo inverno svendute a 30, sandali da 60 euro che ora ne costano 20 se non 15.
Comunque come al solito sto divagando...
Tutto ciò per dirvi che sono entrata da Primadonna e mi sono regalata un bel paio di sandali a 10 euro tondi tondi. Non amo il marchio Primadonna perché ritengo che producano molte scarpe da spogliarellista, con zeppe veramente indecenti. E non permetto a nessuno di contraddirmi su questo punto, perché 5-6 cm di plateau non sono veramente elementi che fanno di una scarpa un capo di classe e alla moda.
Rovistando tra varie schifezze, ho trovato queste e me ne sono innamorata. Il prezzo era ok e così ora ho un bel paio di scarpine in più. Il colore è neutro, quindi vanno con tutto, sono comode e il piede non tende a scivolare troppo in avanti. 









domenica 26 agosto 2012

Nuova vestaglia in progress

Ho la stessa vestaglia da anni... Molti anni.
Forse otto. 
E non posso certo dire di non averla sfruttata...
Non immaginatevi niente di meraviglioso o sofisticato, si tratta di una semplice vestaglia in pile stampata con una fantasia di rose rosse, terribilmente calda e comoda, in grado di confortare la propria padrona durante la stagione fredda. 
Purtroppo ormai ha fatto il suo tempo: il pile non è più morbidissimo, qualche punto è scucito e in qualche altro ci sono dei veri e propri buchi. Credetemi, è una sofferenza doverla gettare via, ma proprio non è più indossabile. 
Per fortuna ho già trovato la degna sostituta; morbida, calda e coccolosa.

           

Appena ho sfiorato il tessuto mi sono resa conto che non potevo farne a meno, ma non sono così fuori di testa da comprare roba invernale ad agosto! Aspetterò almeno metà settembre, che qui in Sardegna il freddo arriva a metà novembre, se non dopo!
Però ora che ci penso ci potrei anche abbinare un bel pigiama...

 

Ho visto tutto da Oysho. Mi piace che ogni anno cambino personaggi per delle collezioni e ce n'è sempre qualcuno che mi piace!

giovedì 23 agosto 2012

Metti un McCartney e togli i chili in più

Sentiamo spesso parlare di Stella McCartey, la figlia del ben più celebre Paul.
Victoria Beckham e Kate Winslet la adorano e indossano le sue creazioni sui red carpet più importanti. 
E' la prima volta che scrivo un post su di lei perchè non mi ero mai degnata di dare un'occhiata alle collezioni che è stata in grado di creare, ma ora che posso parlare, ops... scrivere, con cognizione di causa posso dire che è un maledetto genio.
Non prendo neanche in considerazione l'idea di comprare qualcosa dal suo sito, visto che molte cose sono mooolto fuori dalla mia portata, però sognare non ci costa nulla in fin dei conti.
Gli abiti più belli di Stella a mio avviso sono quelli con la silhouette sagomata in grado di far sembrare magra anche una vacca. Che trovata geniale!!! Quale donna, soprattutto se famosa e alla mercè dei fotografi di mezzo mondo, non vorrebbe sembrare longilinea ma allo stesso tempo sinuosa come una sirena?

Un semplice effetto ottico in grado di cambiare radicalmente il fisico, o meglio, la visione di esso...

   








lunedì 20 agosto 2012

I miei nuovi capelli? Ebbene sì


Ci vuole coraggio a combinare certe cavolate.
Soprattutto se normalmente il massimo della follia è lasciare i capelli sciolti sulle spalle con i 37°C all'ombra.
Contagiata dall'entusiasmo di mia nipote non sono riuscita a ribellarmi
e la mattina di ferragosto mi sono sottoposta alla tortura africana (e non cinese in questo caso) delle treccine.
Dolore? Sì, tanto. Sicuramente perchè io sono capitata con la tipa incapace.
Mia nipote non ha sentito nulla, solo qualche pizzico di tanto in tanto.
Però che soddisfazione e che aspetto vacanziero!
Almeno ho qualcosa da far vedere alle colleghe al rientro dalle ferie.

domenica 19 agosto 2012

autunno da H&M

Sono stata assente per un po', giusto il tempo di godermi le vacanze e rilassarmi prima dell'imminente rientro a lavoro. Chissà quando riuscirò nuovamente a passare un week-end fuori...

Meglio non lasciarsi angustiare da queste chiacchiere perchè potrei deprimermi seriamente, e soprattutto perchè non credo che a voi ve ne possa fregare qualcosa.
Intanto, per rincuorarmi un pochino mi guardo i nuovi arrivi di H&M.



 

  






giovedì 9 agosto 2012

CINQUANTA SFUMATURE DI GRIGIO di E.L. James

Ho letto CINQUANTA SFUMATURE DI GRIGIO in tre giorni. Mi ci sono appassionata quasi subito, colpita dalla scorrevolezza della narrazione e dalla curiosità di capire che cosa sarebbe successo dopo ogni pagina, dopo ogni capitolo.

La trama racconta di Anastasia Steel, una ventunenne che si trova a dover intervistare il miliardario Christian Grey al posto della sua coinquilina, a casa con l'influenza. Appena si vedono, tra i due scocca un'attrazione  senza precedenti che verrà però messa in difficoltà dal passato oscuro di Mr Grey e dalle pratiche sessuali che usa condividere con le sue partner. Anastasia è giovane e non ha ancora maturato esperienze sessuali, nè sentimentali. Christian invece, nonostante abbia solo 27 anni è l'amministratore delegato di un'azienda importante ed è ricchissimo.
Sembra il perfetto miscuglio di sesso e amore che condisce ogni romanzetto Harmony, ma mi permetto di dire che secondo me c'è qualcosa di più. E' semplice affezionarsi ai personaggi e arrivare velocemente alla fine.

Sul web ho letto di un sacco di persone che non l'hanno apprezzato e onestamente non posso dar loro torto. Insomma, non è sicuramente scritto da un premio Nobel per la letteratura e il verbo gemere è usato almeno una trentina di volte, però è abbastanza scorrevole e intrigante da spingere il lettore alla fine.
Sicuramente la grande pubblicità dei media ha gonfiato un po' troppo il talento della scrittrice, che ha avuto il merito di aver scritto un romanzo d'amore dei giorni nostri, un po' come Jane Austen per intenderci, ma senza le necessarie competenze stilistiche probabilmente.

Per intenderci, io ora sto terminando l'ultimo libro della trilogia, completamente rapita, cosa abbastanza strana per me che solitamente mi dedico ad autori completamente diversi e a letture un pochino più particolari. Consiglio questa lettura? Sì.
Al massimo potete fermarvi al primo volume e non comprare gli altri...

Chi l'ha letto? E cosa ne pensate?




sabato 4 agosto 2012

Geisha.Storia erotica del Giappone raccontata dalle maestre del piacere di Lesley Downer

L'ultimo libro che ho letto è questo. L'ho comprato all'aeroporto di Verona mentre aspettavo l'aereo di ritorno per Cagliari e poi l'ho lasciato su una pila di altri libri nell'attesa del momento buono per leggerlo. Finalmente con l'estate sono riuscita a ritrovare la concentrazione necessaria ad apprezzare un testo così descrittivo e completo sulle geishe.

Geisha. Storia erotica del Giappone raccontata dalle maestre del piacere (Bestseller)Chi erano? E chi sono? Come si è trasformato il mondo fluttuante con il passare del tempo?
La scrittrice, Lesley Downer si cimenta nella difficoltosa ricerca di informazioni su queste figure quasi mitologiche, andando in Giappone a ricercare in prima persona, prima a Kyoto e poi a Tokyo qualcosa che non fosse ancora stato detto sulle geishe e il loro modo di vivere.
Nella prima parte del libro viene affrontata l'evoluzione storica di questa figura nei secoli, fino ad arrivare ai giorni nostri. Il tutto è condito con graziosi racconti e aneddoti sul mondo fluttuante dei bei tempi passati, in cui si narra le gesta di famose geishe ormai passate alla storia.
Nella seconda parte invece, la Downer incontra in prima persona le geishe che attualmente vivono in alcune zona del Giappone e cerca di capire come un mondo così segreto e misterioso possa ancora sopravvivere all'epoca dei computer, e per quanto tutto questo durerà.
Le geishe che si possono incontrare oggi non sono certo come quelle degli anni '20-'30, periodo di massimo splendore per queste donne, ma cercano comunque di portare la loro arte di ballerine, suonatrici e intrattenitrici a chi le sa apprezzare, e ha soldi per pagare.... visto che il costo della loro compagnia è abbastanza alto.



mercoledì 1 agosto 2012

Cake Toppers non convenzionali

Le torte nuziali spesso sono vere opere d'arte, ma ad ogni matrimonio si cerca sempre di individuare loro: i mini sposini che troneggiano felici sul dolce. E se cambiassimo modo di vivere la cosa?
Curiosando si Etsy.com ho trovato dei cake toppers veramente speciali.
Dedicati a chi vuole spezzare la tradizione!

Partiamo da quelli più dolci e coccolosi:

Bird Wedding Cake Toppers - Mini Clay Sculptures

Hippo Wedding Cake Topper

Wedding cake topper...Love birds... i do, me too

Customise Wedding Cake Topper with Heart Message

Koalas Wedding Cake Topper Bride and Groom Customized

Poi ci sono le rivisitazioni dei classici sposini in chiave decisamente più ironica e moderna:

VIDEO GAME 'junkie' Groom Customized Wedding Cake Topper.  The ORIGINAL Video Game cake topper....not a copy cat.

Bride Gone Shopping Funny Wedding Cake Topper Z06 Red Corvette

Piano wedding cake topper decoration gift keepsake

Per i fan di Tim Burton poi... un capitolo a parte...

Beetle Juice Beetlejuice Beetle J Wedding Cake Topper BLUE GOTHIC LIGHTS

Nightmare Before Christmas Bride Groom Wedding Cake Topper Jack and Sally Full Moon

Nightmare before Christmas Wedding Cake topper Lot Disney glasses, knife, book

E infine quelli per le coppie omosex:

Two Women Wedding Cake Topper - Custom Colors

Custom Keepsake Wedding Cake Topper